LA SISSA


LEARNING THE SECRETS

Il periodo di apprendistato che in questi ultimi anni Ŕ molto di ‘tendenza’ per qualsiasi tipo di lavoro, non Ŕ sempre stato cosý comune.

L’apprendista nella mia mente Ŕ una persona che vuole imparare un’arte o un mestiere da un Maestro. Durante la formazione l’allievo lavora con volontÓ per carpire i segreti dal suo Mentore ed applicarli nel campo di interesse. Talvolta le mansioni svolte durante questo lasso di tempo non sono semplici o ripaganti, ma sicuramente forgeranno la personalitÓ del futuro artista.

╚ questo il caso dei novelli cuochi di sushi che per i primi 730 giorni del loro lavoro nella cucina si occupano solo di fare le pulizie ed assicurarsi che le verdure che verranno servite siano fresche. Nessun sushi, nessun sashimi. Solo dopo questi due anni di affiancamento allo Shokunin lasceranno le mansioni di lavapiatti per iniziare a manipolare il pesce ed iniziare le tradizionali preparazioni di prelibatezze crude (sfoderando il coltello Yanagiba perfetto per queste mansioni). Se sembra lungo il periodo di apprendistato nelle cucine giapponesi, continuiamo con la formazione per diventare ebanisti che si protrae per 7 anni.

GiÓ dal 1878 viene inaugurata a Lissone la scuola di disegno ed intaglio, il cui ramo di livello pi¨ alto prepara i propri studenti a diventare ebanisti nella gloriosa Brianza; il tempo necessario per apprendere i segreti della falegnameria e soprattutto a come continuare a migliorare per andare oltre alla produzione innovando il prodotto.

Un esempio Ŕ la Superleggera di Gi˛ Ponti che simboleggia il frutto del dialogo tra architetto ed artigiano per realizzare una seduta “ancora pi¨ leggera” Passando all’altra parte del mondo, quella delle Filippine, Ŕ tra la popolazione di Buscalan che si tramanda di generazione in generazione la tecnica della realizzazione dei tatuaggi chiamata Kalinga Batok.

Tramite la battitura di una spina di pomelo con un bastone di bamb¨, il carbone raschiato viene impresso nella pelle. Questa arte millenaria nasce per caratterizzare lo status dei guerrieri all’interno della trib¨ che venivano ‘marchiati’ dopo aver superato una prova. Mentre nelle donne era una libera espressione decorativa. Ma dal momento che questo lavoro ha una posizione di rilievo all’interno della trib¨ Ŕ soltanto una persona a poterla svolgere (oggi la celebre Whang Od, la pi¨ anziana tatuatrice al mondo), che pu˛ tramandare il suo sapere solo ad discendente diretto della famiglia.

Che duri mesi oppure una vita, il periodo di apprendistato crea un legame tra allievo e Maestro. Il primo impiega tutta le sue energie per imparare i segreti di un’arte che il Maestro sa dispensare con il tempo e a piccole dosi ma trasmettendo grande passione ed amore per il proprio lavoro.